Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dieci giovanissimi ginnasti difenderanno i colori azzurri nella 28ª edizione della World Age Group Competition, il Campionato Mondiale junior di Trampolino elastico dedicato alle diverse fasce di età dagli 11 ai 21 anni, in scena a Baku dal 25 al 28 novembre. Ben otto dei convocati dal Direttore Tecnico Nazionale Giuseppe Cocciaro faranno il proprio esordio in una competizione iridata, soltanto due hanno già alle spalle delle partecipazioni in campo internazionale. I più "esperti" sono Giorgia Giampieri e Marco Tonelli, rispettivamente classe 2005 e 2007: entrambi hanno partecipato alle edizioni di Tokyo 2019 e San Pietroburgo 2018. La sedicenne della Ginnastica Chiaravalle, inoltre, era presente anche alla WAGC di Sofia nel 2017 e al Campionato Europeo di categoria di tre anni fa, proprio a Baku. Prima faceva coppia con Isabella Murgo, adesso è inseparabile da Silvia Coluzzi, con la quale affronterà la gara del synchro femminile, oltre a quella individuale che vedrà entrambe protagoniste.

La quattordicenne di Latina che, insieme alla compagna si allena a Fano con il tecnico Matteo Martinelli ma ha iniziato nella società Il Busen di Nettuno, è l'attuale campionessa italiana in carica. Titolo che ha vinto negli ultimi due anni consecutivi, oltre ad aver fatto esperienza nell'Europeo di Sochi 2021, con ottimi piazzamenti sia nel singolo che nel synchro. L'altra classe 2005 della spedizione è Sofia Pellissier, un cognome che molti ricorderanno per il papà, calciatore e bandiera del Chievo Verona, club che ha rifondato ripartendo dai Dilettanti e che ora guida da presidente. Originaria di Aosta, si allena alla Polisportiva Bentegodi e si era fatta notare già nella World Cup di Brescia nel 2018. Quando lo sport è una passione di famiglia.

A proposito di famiglia, tra gli azzurrini ci sono due coppie di fratelli che condividono l'amore per il Trampolino. Andrea e Letizia Radaelli, 15 anni uno e 12 l'altra, entrambi in forza alla società Milano 2000 e allenati da Luigi Meda e Martina Murgo, che li accompagna in gara qui in Azerbaijan: guarda caso, anche lei sorella di Isabella, che la scorsa settimana ha preso parte al Mondiale senior. Poi c'è Federico Tonelli, fratello minore di Marco, giusto un paio di anni di differenza e una somiglianza impressionante. In Italia difendono i colori dell'Alma Juventus di Fano, centro federale del trampolino azzurro, anche loro si allenano con Martinelli, che guida il gruppo di tecnici a Baku.

Letizia e Federico sono tra i più piccoli in un gruppo composto da ben cinque azzurrini classe 2009 alle loro primissime esperienze. L'emozione di esordire in una competizione iridata juniores sarà tantissima, infatti, anche per Agata Biancolini di Fano – cresciuta nell'omonima società – e per Michele Ceccarini, che è di Gubbio ma per amore del trampolino fa la spola per allenarsi ogni giorno nelle Marche. Infine c'è Leonardo Cagnasso, nato ad Hanoi in Vietnam, che suda alla Ginnastica di Torino per diventare grande insieme al tecnico Andrea Anceschi, al suo fianco in questa prima avventura in giro per il mondo.

Dalla nostra inviata Giorgia Baldinacci