Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Altri quattro titoli sono stati assegnati nella seconda giornata di finali del 35° Campionato Mondiale di Trampolino Elastico, in scena a Baku, in Azerbaijan. In una giornata piena di sorprese, le coppie del synchro della Bielorussia e della Cina hanno vinto la medaglia d'oro, mentre l'inglese Megan Kealy e il russo Vasilii Makarski hanno vinto i loro primi titoli mondiali rispettivamente nelle finali del tumbling femminile e del double mini-trampoline maschile.

Brillanti le due cinesi Zhang Xinxin e Hu Yicheng, che hanno dominato con i migliori punteggi per difficoltà ed esecuzione. Fresche dell'oro per Team di venerdì, le giapponesi Mori Hikaru e Tamura Narumi si sono dovute accontentare del secondo posto. A portare sul podio il Portogallo ci hanno pensato le veterane Beatriz Martins e Catarina Marianito Nunes, che hanno superato le coppie di Canada, RGF e Francia per il bronzo. Si tratta del primo metallo per entrambe, particolarmente significativo per Martins, che ha fatto il suo debutto mondiale dieci anni fa.

Nel synchro maschile, l'esperto Aleh Rabtsau e il nuovo arrivato Andrei Builou hanno regalato alla Bielorussia il terzo titolo in quattro anni. La finale di tumbling femminile, invece, ha visto l'esclusione della francese Candy Briere-Vetillard: un errore ha aperto le porte alle avversarie. Kealy ha potuto, così, portare alla Gran Bretagna il primo oro nella specialità dal 2014. Piazza d'onore per la francese Lucie Tumoine, mentre la 40enne bielorussa Tachina Peeters ha ottenuto il bronzo, la sua prima medaglia individuale nella sua quarta finale mondiale.

Bella soddisfazione, nel double mini-trampoline, per il 22enne russo Makarski che, dopo tre ori a squadre, è riuscito a far suo il titolo personale. L'argento, invece, è andato al portoghese Diogo Cabral. L'americano Ruben Padilla si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio. Oggi, a conclusione del Mondiale azero, andranno in scene le ultime finali: trampolino maschile e femminile, tumbling maschile e double mini-trampoline femminile.

Dalla nostra inviata Giorgia Baldinacci

Foto Filippo Tomasi/Simone Ferraro/FGI

RISULTATI FINALI

SYNCHRO MASCHILE

SYNCHRO FEMMINILE

TUMBLING FEMMINILE

DOUBLE MINI-TRAMP MASCHILE