Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La squadra nazionale italiana di Ginnastica Ritmica – con in mano già il pass per Tokyo 2020 - si ferma in quinta posizione al campionato mondiale di Baku. Le avieri del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare Alessia Maurelli, Martina Centofanti - componenti del team di Rio de Janeiro - con Anna Basta, Letizia Cicconcelli, Agnese Duranti e Martina Santandrea, dopo due esercizi svolti non al massimo delle loro capacità, con il punteggio complessivo di 55.200 (5PA 27.800 –3CE/4CV 27.400) si fermano alle spalle della Bielorussia, ai piedi del podio con 56.400 punti. La medaglia d’oro va alla Russia che con 58.700, dato dalla somma di un incredibile 30 con un 28.700. Anastasia Maksimova, Anastasia Shishmakova, Anzhelika Stubailo, Maria Tolkacheva ed Evgeniia Levanova conservano il titolo di Pesaro 2017 di Sofia 2018 e aggiungono il settimo alloro mondiale, dopo i sei individuali (finale all around, finali di specialità e gara per Team) oltre a due argenti e altrettanti bronzi. Medaglia d’argento per il Giappone, a cinque decimi di distanza (pt. 58.200). Bronzo per la Bulgaria, con un 58 netto. La rappresentativa di casa chiude in ottava posizione a quota 53.100. Dopo i tre pass consegnati al mondiale bulgaro dello scorso anno a Russia, Italia e Bulgaria, oggi festeggiano l’accesso diretto all’Olimpiade nipponica: Giappone, Bielorussia, Israele, Cina e Azerbaijan.

Domani le Farfalle tricolori torneranno in pedana per le finali di specialità con il sesto parziale sia con le 5 palle (sulle note dell’Overture di “Romeo&Juliet” di Cajkovskij) sia con i 3 cerchi e 4 clavette (routine montata su un mash-up di “Peronsal Jesus” con “Silhouette”). Nella prima sfida Maurelli e compagne saliranno sul quadrato della National Gymnastica Arena di Baku per prime, nella seconda per seste. Si comincia alle 12.30 (ora italiana) in diretta sul canale Youtube ufficiale della FGI: www.youtube.com/FGIfederginnastica.

Dal nostro inviato Federico Calabrò - Credit foto: Enrico Della Valle/FGI