Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo



Anaheim (16/8) ¡Ì Mentre un gigantesco black-out spegne per lunghe ore le ⌠milleluci¡ö di New York (e di una buona parte della costa Est, tanto da far paventare a molti un nuovo 11 settembre), ad Anaheim in California si accendono i riflettori sui pi¨´ ⌠blindati¡ö mondiali di ginnastica che si siano mai visti. L¨ˆAmerica si sente sotto assedio e la conseguenza di tutto questo ¨¨ una sorveglianza strettissima che limita al minimo i movimenti di atleti, tecnici ed addetti ai lavori. Al di fuori di qualunque considerazione ambientale, l¨ˆattesa ¨¨ grande soprattutto nei riguardi dei beniamini di casa, che stanno preparando questo appuntamento da anni. Ieri il Los Angeles Time rilanciava con forza la carta Paul Hamm, il capitano degli Usa che gi¨¤ a Gand manc¨° l¨ˆimpresa di scrivere per la prima volta il nome di un ginnasta statunitense nell¨ˆalbo d¨ˆoro del concorso generale a causa di una caduta alla sbarra. Ma i progetti a stelle e strisce sono in realt¨¤ ancora pi¨´ ambiziosi, e i giornali parlano apertamente di ⌠doppietta¡ö scommettendo anche sulla vittoria di squadra. I cinesi sono di sicuro i pi¨´ accreditati a sbarrare loro la strada, e anche se dovranno fare a meno di Feng Jin, che conquist¨° a sorpresa il titolo due anni fa, possono sempre contare su gente del calibro di Li Xiaopeng. A Casa Italia intanto si smorza la tensione festeggiando il compleanno di Igor Cassina. A tenere banco sono le solite considerazioni della vigilia: gli avversari osservati in allenamento, la pedana troppo dura, la strategia da tenere. La buona notizia ¨¨ che Diego Lazzarich ¨¨ stato sorteggiato per giudicare agli anelli nel concorso I, che parte oggi. La stessa fortuna non ¨¨ toccata alla squadra femminile, che ha entrambe le giudici fuori nel primo turno. E poi ¨¨ la salute a mettersi di traverso, con Colombo, Sarkhosh e Pestrin sempre alle prese con problemi articolari. Niente di grave, assicurano nel clan azzurro dove sembrano pi¨´ in ansia per il turno mattutino (le 9.00) di luned¨¬ nel concorso generale. Per essere pronti, allora, a letto presto a sveglia alle sei, tanto per dare una regolata ai bioritmi. Intanto il presidente internazionale Bruno Grandi, nel corso di una cerimonia che ha suscitato una certa perplessit¨¤ nei presenti, ha dichiarato aperti questi 37^ campionati del mondo di ginnastica artistica, esattamente 100 anni dopo la loro istituzione. (fb)