Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La Squadra Nazionale di Ginnastica Aerobica si prepara in vista del grande appuntamento con il Campionato Europeo, in scena proprio in Italia, a Pesaro, dal 17 al 19 settembre. Dopo il grande successo nell’ultimo Mondiale di Baku, con la coppia d’oro Michela Castoldi e Davide Donati che si sono laureati nuovamente campioni iridati e ora sono pronti a lasciare la loro eredità ai compagni, gli azzurri della sezione guidata dalla Direttrice Tecnica Nazionale Luisa Righetti tornano in campo internazionale. L’appuntamento è con la Plovdiv Cup 2021, in scena in Bulgaria il 28 e 29 agosto, appena un paio di settimane prima degli Europei in terra italiana. Numeri importanti per la delegazione azzurra, partita questo pomeriggio da Bergamo, guidata dal capodelegazione Vito Iaia e completata dai tecnici Antonello Caforio, Arianna Ciucci e Federica Schiaffino: 24 atleti dei quali 9 senior, 9 junior e 6 age group 1. Tra questi, si confronteranno con gli avversari da tutto il mondo Nicole Alighieri e Sara Cutini (Ginnastica P. Sant’Elpidio), Francesco Blasi, Arianna Ciurlanti e Guenda Cherubini (Ginnastica Macerata), Anna Bullo e Marcello Patteri (G.S. Sambughè), Sofia Cavalleri, Andrea Colnago, Elisa Marras e Alice Pettinari (Aerobica Evolution), Riccardo Cenci e Matteo Falera (Ginnastica Agorà), Ludovica Cereghino, Ludovica Laneri e Virginia Segalerba (Aerobica Entella), Elena Ciccarelli (Joy Gym), Eva Iurlaro (Fitness Trybe), Davide Nacci e Francesco Sebastio (Ginnastica Francavilla), Lucrezia Rexhepi (Ginnastica Valentia), Ferdinando Rusu (Gymnova Sporting Club), Francesco Salvato (Polisportiva Ghisalbese) e Fabiana Zecchin (Aeros Latina). Sarà un bel banco di prova per i nostri azzurri, che da Baku avevano riportato a casa anche una bella medaglia di bronzo con il gruppo, per arrivare pronti e carichi all’imminente Campionato Europeo.

CIRCOLARE DI CONVOCAZIONE