Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Mentre a Folgaria andava in scena il Campionato Italiano Assoluto, con Milena Baldassarri incoronata regina per il secondo anno consecutivo, in una sfida con Alexandra Agiurgiuculese e Sofia Raffaeli che, alla fine, ha visto la DTN Emanuela Maccarani scegliere le due veterane dell’Aeronautica Militare come prescelte per i prossimi Giochi Olimpici, a Minsk, in Bielorussia, si è svolta la World Challenge Cup. Non c’erano rappresentanti azzurre in uno degli ultimi appuntamenti internazionali prima della partenza per Tokyo, visto che anche le Farfalle erano sull’Alpe Cimbra a deliziare il pubblico con i loro esercizi a cinque cerchi, ma la tappa di Coppa del Mondo ha visto comunque protagoniste le ginnaste e le squadre che voleranno in Giappone fra meno di un mese.

La padrona di casa Halina Harnasko ha portato a casa l’All Around individuale, con la compagna di nazionale, Anastasiia Salos, sul terzo gradino del podio. In mezzo alle due, la russa Lala Kramarenko, capace di prendersi l’oro al nastro, nell’unica finale in cui Harnasko non è andata a medaglia. La classe 2004, senza le gemelle Averina, ha vinto anche l’argento a palla e clavette più il bronzo al cerchio. Nel resto delle specialità, invece, le bielorusse hanno fatto incetta di medaglie: oltre al successo ne concorso generale, la 19enne ha centrato la vittoria in tre attrezzi, mentre Salos si è messa al collo l’argento a cerchio e nastro e il bronzo alla palla. Altre medaglie individuali sono state vinte dall’ucraina Khrystyna Pohrancychna e dall’israeliana Nicol Zelikman che, rispettivamente, sono arrivate terze al nastro e alle clavette.

Per quanto riguarda la competizione a squadre, Israele ha dominato la World Challenge Cup portando a casa il successo sia nell’All Around che nella finale al misto, più il piazzamento d’onore con le cinque palle. La Bulgaria, vincitrice delle World Cup Series 2021, pur cedendo il primo gradino nel concorso generale e nella specialità con i tre cerchi e quattro clavette, si toglie la soddisfazione di essere prima con le palle, nell’unica finale in cui il gruppo bielorusso riesce a centrare almeno il bronzo. Bella prova invece per l’Uzbekistan: terzo nel generale e nel 3+2, davanti la squadra padrona di casa. Potete vedere le finali della Coppa del Mondo di Minsk sul canale Youtube della Federginnastica, che ne aveva acquisito i diritti per la scorsa stagione prima del rinvio a causa della pandemia mondiale.

RISULTATI