Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Non brillano gli individualisti azzurri alla World Cup di Trampolino Elastico a Brescia. Tra gli uomini, il caporal maggiore scelto dell’Esercito italiano, Flavio Cannone, si ferma al 25° posto mettendo insieme 105.440 punti. Tre posizioni più in basso troviamo Dario Aloi con 104.920. Marco Lavino con 88.515 punti non va oltre la 35ª piazza, superando l’ultimo azzurro in gara, Samuele Patisso Colonna, che chiude la sua gara con un errore sul secondo salto. Gli otto ginnasti che domani pomeriggio si giocheranno la medaglia saranno: Aleh Rabtsau (BLR - 112.295), Ryosuke Sakai (JPN - 111.765), Ryusei Nishioka (JPN 111.735), Allan Morante (FRA - 111.640), Andrey Yudin (RUS 111.630), Diogo Abreu (POR - 111.395), Nikita Fedorenko (RUS - 110.050) e Pedro Ferreira (POR - 109.720). Fuori il terzo giapponese in gara, Daiki Kishi, per la regola secondo la quale nelle final eight possono accedere solo due ginnasti per nazione. Nel pomeriggio poi sono iniziate le qualifiche femminili. Isabella Murgo ha terminato la sua gara in 29ª posizione con il complessivo di 50.755. Le migliori otto interpreti che si giocheranno il titolo nell’ultima World Cup del circuito FIG saranno: Hikaru Mori (JPN – 106.615), Iana Lebedeva (RUS – 105.585), Anna Kornetskata (RUS – 102.855), Nicole Ahsinger (USA – 101.845), Lea Labrousse (FRA – 101.700), Madaline Davidson (NZL – 101.560), Aileen Roesler (GER – 100.570) e Jessica Pickering (AUS – 100.310). Chiusa la gara individuale - visibile ai link di seguito -, domani toccherà ai Syncro. Dalle 10:15 di mattina inizieranno le qualifiche per la finale che andrà in scena, insieme agli ottetti individuali, dalle 14:30 alle 17:15, in diretta sul canale Youtube FGI.