Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Le Farfalle di Ginnastica Ritmica sono tornate a volare in alto. Nella prima gara internazionale in presenza dal 2019, la Squadra Nazionale – Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Martina Santandrea, Agnese Duranti, Daniela Mogurean e Laura Paris – allenate da Emanuela Maccarani e dallo staff dell’Accademia internazionale di Desio, ha vinto la medaglia d'argento nella World Cup di Baku, in Azerbaijan con il punteggio totale di 84.250, alle spalle soltanto della Bulgaria, vincitrice del concorso generale (88.150 punti) e davanti alla Bielorussia (81.900). Dopo l'ottimo esordio di ieri, alla National Gymnastics Arena, con l'esercizio alle 5 palle, il gruppo azzurro si è ripetuto questo pomeriggio con la composizione mista (3 cerchi e 4 clavette) sulle note di “Tree of life suite”, valutata dalla giuria 40.550 punti. Il totale è valso il secondo gradino del podio e la qualificazione a entrambe le finali di specialità, che verranno trasmesse in diretta domani mattina dalle ore 10:00 su La7d e in streaming su La7.it.

Si è concluso anche l'All Around individuale, che ha visto protagoniste le due ginnaste azzurre, entrambe del Gruppo Sportivo dell'Aeronautica Militare, Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri. L'aviere, allenata da Spela Dragas e Magda Pigano all’ASU di Udine, ha sfiorato di appena tre decimi il podio, con il totale sui quattro attrezzi di 97.300. Il rientro sulla scena internazionale, inoltre, è segnato dall'en plein di finali conquistate: dopo quelle a cerchio e palla ottenute nella gara di ieri, quest'oggi Alexandra si è assicurata anche le sfide a clavette (25.300 pt.) e a nastro (22.000 pt.). Alle clavette vedremo impegnata anche la ginnasta della Faber Fabriano, allenata da Julieta Cantaluppi, grazie al parziale di 25.200, che – sommato al 20.100 ottenuto al nastro - ha concluso il suo concorso generale in ottava posizione con il totale di 92.550. L'All Around è stato vinto dalla giovane russa Daria Trubnikova, medaglia d'argento per la bulgara Boryana Kaleyn e terza piazza per l'altra russa, Lala Kramarenko, che alla sua prima Coppa del Mondo ha soffiato di un niente il podio ad Agiurgiuculese.

ALL AROUND SQUADRE

ALL AROUND INDIVIDUALE