Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sofia Raffaeli non smette di sorprendere, migliorandosi a ogni nuova esecuzione del suo programma di gara. Ieri, nella prima giornata della World Cup di Tashkent, la ginnasta di Chiaravalle aveva conquistato la finale al cerchio. Quest'oggi, al Gymnastics Sport Palace, ha concluso l'All Around con gli ultimi due attrezzi, clavette e nastro, che hanno esaltato ancora di più il talento della 17enne della Ginnastica Fabriano. Gli ottimi punteggi della giovane, allenata dalla tecnica ed ex nazionale Julieta Cantaluppi, le hanno permesso di scalare ulteriormente la classifica e di festeggiare il quarto posto nel concorso generale, con il totale sui quattro attrezzi di 94.750, alle spalle delle due mostruose gemelle russe Dina e Arina Averina, rispettivamente medaglia d'oro e d'argento, e della bielorussa Anastasiia Salos. Il podio è lontano meno di due punti per Raffaeli, brava a lasciarsi dietro big mondiali del calibro di Halina Harnasko, Ekaterina Vedeneeva e Sabina Tashkenbaeva. Il 25.600 alla clavette, nonostante una piccola perdita che avrebbe restituito un punteggio addirittura più alto, è comunque il terzo migliore di giornata e vale un'altra finale. E, dato che non c'è due senza tre, Sofia ha conquistato anche la final eight al nastro, con un'altra bella performance in pedana, che merita il quarto parziale (21.550). Tutti gli appassionati e gli italiani sono chiamati a un tifo sfrenato domani mattina alle ore 9.00, quando avranno inizio le finali di specialità in diretta su La7d e in streaming su La7.it con Sofia Raffaeli protagonista in ben tre sfide per le medaglie.

La Road to Pesaro 2021, dopo l'esordio con i due podi della “formica atomica” nella World Cup in Bulgaria, continua con grandi soddisfazioni e le dita incrociate in vista di domani. Non rivedremo in pedana, invece, l'altra individualista azzurra, Sofia Maffeis, accompagnata in Uzbekistan dalla sua tecnica Irina Roudaia, che ha chiuso l'All Around al 25° posto con il totale di 81.750 punti, dopo gli ultimi due attrezzi: la ginnasta, che in Italia difende i colori della Polisportiva Varese, ha ottenuto 21.800 alle clavette e 18.750 al nastro. A Tashkent, dove in giuria c'è Marta Pagnini (l'ex capitano della Nazionale è anche capo delegazione) non sono presenti le Farfalle della Direttrice Tecnica Emanuela Maccarani, che proseguono la loro preparazione per il ritorno in pedana nella prossima World Cup di Baku, in Azerbaijan (7-9 maggio), con le finali in diretta sempre su La7d, e la finalissima alla Vitrifrigo Arena di Pesaro (28-30 maggio), in diretta sulla rete ammiraglia La7.

CLASSIFICA ALL AROUND