Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’esordio delle World Cup Series di Ginnastica ritmica su La7d, con la telecronaca di Giorgia Baldinacci e il commento tecnico di Marta Pagnini, non poteva iniziare meglio. Al successo in pedana, con le due medaglie di Sofia Raffaeli, si è aggiunto il risultato degli ascolti, in una appassionante corrispondenza di amorosi sensi tra le ginnaste e il loro pubblico. Nelle gare senza pubblico, al tempo del Coronavirus, nel vuoto spinto di impianti enormi privati del calore del tifo sportivo, il grande popolo dei piccoli attrezzi azzurri ha risposto presente, accompagnando la principessina di Fabriano nel suo debutto ufficiale al ballo delle etoile mondiali. Nella fascia di messa in onda della finalissima di domenica mattina, tra le ore 11.33 e le 16.16, la Coppa del Mondo di Sofia ha realizzato lo 0,53% di share medio con 84 mila spettatori incollati al teleschermo per quattro ore e mezza. Sono stati invece un milione e cento mila i telespettatori entrati in contatto con l’evento, grazie ai quali La7d, nelle 24 ore, ha raggiunto oltre tre milioni di spettatori diversi tra loro. Il profilo del pubblico risulta essere quello tipico della ginnastica ritmica: giovane, femminile, con donne tra i 15 e i 44 anni, molte delle quali laureate. Il dato è gratificante sotto ogni punto di vista e incoraggia a proseguire sulla #RoadToPesaro2021. I prossimi appuntamenti su La7d, da Tashkent, in Uzbekistan, il 18 aprile, e da Baku, in Azerbaijan, il 9 maggio, saranno fondamentali per la composizione definitiva di quella curva scatenata di fan digitali, competenti e accorati, che ci aspettiamo di vedere il 30 maggio, su La7, l’ammiraglia del Gruppo Cairo, dalla Vitrifrigo Arena di Pesaro. Intanto cresce anche il movimento sul web. Grazie alla collaborazione di BeatriceVivaldi.it, G.R.I. di Ilaria Brugnotti, Ginnastica-Ritmica.eu di Fiorella Goretti, Ginnasticando di Fabio Castelli e la pagina “Le farfalle azzurre” di Marta Grima, la Federazione è riuscita a mettere in rete tante informazioni, video, fotografie, classifiche e dichiarazioni a caldo, ingaggiando moltissimi utenti. Su La7.it sono 16 mila i browser unici che hanno visitato la property della Ginnastica ritmica www.la7.it/figworldcup nella sola giornata di domenica, il 19% in più rispetto alla finale di Pesaro del 2019. Crescita più forte in termini di stream views: 14.600, +83% in confronto a domenica 7 aprile di due anni fa. Sui social, tra i profili Facebook e Instagram de La7, La7d, Federazione Ginnastica d'Italia e altri profili di ginnaste e organizzazioni varie del mondo della ritmica, i post con hashtag #La7ritmica hanno generato 421.300 visualizzazioni e 116.500 like. Si può fare molto di più e conterà tanto il passaparola e la condivisione di ciascuna delle piccole praticanti che al momento sono ferme a causa della pandemia o delle agoniste che vedono nelle Farfalle il punto di arrivo di tutti i loro sogni.