Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Mattinata di grande ginnastica al Pala Vesuvio di Napoli con l’epilogo del Campionato di Serie A2 di Artistica, maschile e femminile e la sfida tra le escluse alla lotta scudetto della Serie A1 per i piazzamenti dal 6° al 4° posto. Nella femminile, lo scudetto della seconda categoria va alla Biancoverde di Imola di Eleonora Gatti e Giacomo Zuffa che con 22 punti speciali e 102.300 punti giuria finisce sul gradino più alto del podio partenopeo. Al secondo posto la Reale Società Ginnastica di Torino, qualificatasi ieri con il secondo miglior punteggio, e protagonista di un’altra ottima gara. Le ragazze di Veronica Servente, nonostante il pari merito con 13 punti speciali, grazie al 94.450 totale si sono imposte sulla Ghislanzoni Gal di Elena Taschetti e Paride Piattoli, terza, staccata di due decimi, a quota 94.200. In A1 L’artistica 81 di Trieste di Diego e Carolina Pecar con 21 punti speciali e 102.900 complessivi si aggiudica lo scontro per la medaglia di legno con la Juventus Nova Melzo di Paolo Vailati e Lara Battaglia. Le lombarde chiudono la stagione in quinta posizione a quota 19 e 99.500. Sesto il Centro Sport Bollate di Monia Marazzi, fermato purtroppo dal Covid dopo una splendida regular season. Tra i maschi festeggia a sorpresa la Gymnastic Romagna Team, che dopo aver conquistato la prima ammissione della sua storia in A1, si toglie anche la soddisfazione di cucirsi lo scudetto sui body. I ragazzi di Cesena allenati da Roberto Germani vincono il titolo cadetto 2020 con 16 punti speciali e il totale di 78.050. Piazza d’onore per la Ginnastica Meda di Franco Giorgetti che con 10 punti speciali e 72.600 della giuria batte, nonostante l’ex aequo, la concorrenza della Roma 70, bronzo stagionale con 71 punti tondi. Nell’A1 uomini si è svolta infine una vera e propria finale di consolazione e le due grandi favorite della vigilia si devono arrendere all’intraprendenza dell’Ares di Pamela Cauli, che con 28 punti e 155.250 finisce al quarto posto davanti ai campioni uscenti della Ginnastica Salerno di Marcello Barbieri e Valerio Darino, quinti a quota 23 e 154.600, e alla Spes Mestre di Gianmatteo Centazzo, sesta con 21 punti speciali e il complessivo sui sei attrezzi di 140.550. Nel pomeriggio , dalle 16.00, parte il grande spettacolo dell’epilogo di questa incredibile Final Six, atto finale dell’Autunno napoletano della Ginnastica, nato dal protocollo tra la Federginnastica, rappresentata dal Vicepresidente Rosario Pitton, e l’assessorato allo sport comunale di Ciro Borriello. L’assegnazione dello scudetto maschile e femminile sarà trasmessa in diretta su NOVE, Eurosport 1 e in multicast su DPlay, per una copertura televisiva senza precedenti, on demand su Dazn da lunedì 23 alle ore 19.00. La competizione della mattina, commentata da Nicola Costa e Camilla Ugolini, è on line sul canale YouTube della FGI.