Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Questa mattina nella palestra monumentale di Palazzo H all’interno dell’Università degli Studi del Foro Italico si è svolta l’annuale cerimonia di consegna dei Collari d’Oro, la massima onorificenza dello sport italiano. All’evento hanno partecipato il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò e il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. Tra le personalità premiate anche i sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, e i governatori di Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, protagonisti dell’assegnazione a Milano Cortina dei Giochi Olimpici Invernali 2026. La Federazione Ginnastica d’Italia, nell’anno del suo 150° di fondazione, era rappresentata dal Vicepresidente Rosario Pitton, in rappresentanza del numero uno della FGI il cav. Gherardo Tecchi. Direttamente dalle mani del Premier ha ricevuto la palma d’oro al merito sportivo Fulvio Vailati, Direttore Tecnico Nazionale della Sezione di Artistica Maschile dal 1993 al 2015. Sotto la gestione del dirigente meneghino, attualmente allenatore presso la Juventus Nova Melzo, giudice internazionale fino al 2000, sono arrivate le medaglie olimpiche di Jury Chechi ad Atlanta ’96 e Atene 2004, nonché quelle di Igor Cassina sempre in Grecia e di Matteo Morandi a Londra. Insieme a Vailati sono stati premiati Marco Andreatta (Sport Invernali), Massimo Barbolini (Pallavolo), Giorgio Cagnotto (Tuffi), Mirco Cenci (Tiro a Volo), Giuseppe Coan (Canoa-Kayak), Salvatore Di Naro, Attilio Fini e Andrea Magro (Scherma), Gianfranco Pizio (Sport Invernali, Sci di Fondo), Giuseppe Polti (Canottaggio), Carlo Recalcati e Sergio Scariolo (Pallacanestro). “Sembrava una delle nostre celebrazioni per i 150 anni – ha commentato il prof. Pitton, congratulandosi con Vailati – con i premi agli atleti che hanno reso grande lo sport italiano. Infatti oltre agli ori iridati del 2019 è stato consegnato il Collare a tantissimi personaggi del passato, fino al 1996, anno in cui fu istituita la massima onoreficenza sportiva del CONI”. Il prof. Vailati, dopo aver preso parte come riserva ai Giochi Olimpici di Monaco nel 1972, ha dedicato la sua vita alla Ginnastica, accompagnando i nostri campioni nei momenti più esaltanti della nostra storia recente. A lungo DTN anche della Femminile e del Trampolino, ha ottenuto successi memorabili a tutti i livelli, compresi Mondiali e Europei. Oggi collabora con il Centro Didattico e Ricerhe federale diretto dal prof. Claudio Scotton, con pubblicazioni sulla didattica e tecnica per gli allenatori delle Sezioni GAM e GAF. Nella stessa giornata il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti della FGI, Renato Galliani, ha ricevuto la stella d'oro al merito sportivo, nell'ambito delle premiazioni del Comitato Regionale Coni a Catania.