Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La spedizione della Ginnastica Ritmica italiana torna con un pieno di medaglie dal Torneo Internazionale “Aphrodite Cup”, in scena dal 24 al 26 settembre ad Atene, in Grecia. Tre medaglie d’oro e cinque d’argento, il bottino che si sono spartite Alexandra Agiurgiuculese e Sofia Raffaeli, impegnate nella competizione assieme alle altre due individualiste azzurre Sofia Maffeis ed Eleonora Tagliabue. L’aviere dell’Aeronautica Militare si è aggiudicata il concorso generale sui quattro attrezzi con il totale di 97.400. Sul secondo gradino del podio è finita invece l’agente delle Fiamme Oro della Polizia di Stato (94.400 pt.), allenata da Julieta Cantaluppi alla Ginnastica Fabriano, incappata in qualche errore con la palla e con il nastro. Hanno chiuso con lo stesso totale (85.850 pt.), ma rispettivamente all’ottavo e al nono posto per differenza nell’esecuzione, Tagliabue e Maffeis, seguite una da Elena Aliprandi alla San Giorgio ’79 di Desio, l’altra da Irina Roudaia alla Polisportiva Varese.

Nelle finali di specialità è stato un monologo azzurro di medaglie. Al cerchio Raffaeli conquista l’oro e Agiurgiuculese l’argento; Alexandra ottiene un’altra piazza d’onore alla palla, specialità che ha visto in pedana anche un'ottima Maffeis, sesta su otto finaliste; il podio si è ripetuto con le clavette, stratosferiche per Sofia (27.500 pt, ancora meglio del punteggio nell’all around di 27.200), di nuovo oro con l’argento di Agiurgiuculese a seguire. Infine, nella final eight al nastro (come da regolamento tutte le finali prevedevano un massimo di due ginnaste qualificate per nazione) l’agente delle Fiamme Oro chiude la sua competizione con un altro metallo, stavolta d’argento, mentre l’aviere dell’Aeronautica Militare finisce ai piedi del podio.

“Il successo di Agiurgiuculese nel concorso generale – ha spiegato la Direttrice Tecnica Nazionale Emanuela Maccarani, anche in veste di ufficiale di gara nel torneo greco – segna un buon momento di ripresa per lei ed è un’iniezione di fiducia importante in vista del Campionato Mondiale (a Kitakyushu, in Giappone, dal 27 al 31 ottobre). Raffaeli è stata strepitosa nelle finali di specialità, la giuria le ha assegnato voti altissimi con grande facilità. In generale, anche per quanto riguarda Maffeis e Tagliabue, sono molto soddisfatta di tutte le ginnaste: abbiamo ricevuto i complimenti da tutti per il lavoro dell’Italia, che continua a essere preso come esempio. Presentiamo, a livello individuale, ginnaste tutte diverse tra loro con personalità e stile unici”, ha concluso la DTN azzurra.

CLASSIFICA ALL AROUND

FINALE CERCHIO

FINALE PALLA

FINALE CLAVETTE

FINALE NASTRO