Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è concluso domenica, con la seconda giornata di gare, il Torneo Internazionale di Ginnastica Ritmica “Irina Deleanu Cup”, in scena questo weekend a Bucarest in Romania, che ha visto protagoniste le ginnaste senior e junior dei piccoli attrezzi. Il Team Italia 1, formato dalle due classe 2005 Sara Rocca (Raffaello Motto), Giulia Dellafelice (Aurora Fano) e Serena Ottaviani (Faber Fabriano), ha vinto la medaglia d’argento. Il secondo gruppo delle azzurrine, composto da Viola Sella (Forza e Coraggio), Gaia Pozzi (San Giorgio '79), Alice Capozucco (Armonia d’Abruzzo) e Alice Taglietti (PGS Auxilium), ha conquistato un punteggio valido il terzo gradino del podio nel Team Ranking anche se il regolamento di gara prevedeva la premiazione di una sola squadra e atleta per nazione. A livello individuale, un pieno di medaglie: tre per Rocca (oro alle clavette, argento alla fune e bronzo alla palla), più l’argento al nastro di Capozucco. “La trasferta è stata molto positiva per essere la prima uscita dell’anno delle nostre ginnaste junior”, ha raccontato alla Federginnastica la Responsabile Nazionale delle individualiste, nonché capodelegazione, Elena Aliprandi. Purtroppo Taglietti e Sella, nonostante i risultati che sarebbero valsi il podio, non hanno potuto ottenere le medaglie per la regola di una sola ginnasta a nazione.

Debutto internazionale per Sofia Raffaeli (Faber Fabriano) nella categoria senior, con grande soddisfazione: “Veramente molto brava, ha confermato quanto di buono aveva dimostrato da junior”. Cinque medaglie totali tra le quali il secondo posto nell’All Around, due ori a palla e nastro e altri due argenti a cerchio e clavette. La più esperta del gruppo, Sofia Maffeis della Polisportiva Varese “ha condotto una buona gara – ha continuato Elena Aliprandi – svolgendo quattro attrezzi senza perdite”. Eleonora Tagliabue (San Giorgio ’79), al primo anno da senior “è partita molto bene e su quattro attrezzi ha commesso un errore alla palla ma ha continuato la gara con lucidità e maturità. Siamo felice per i complimenti ricevuti da tutto il gruppo e per l’altissimo livello raggiunto dall’Italia. Ringraziamo la Direttrice Tecnica Nazionale Emanuela Maccarani per aver dato la possibilità a queste ginnaste di fare esperienza internazionale”, ci ha tenuto a precisare la Aliprandi.

RISULTATI E CLASSIFICHE