Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Bandiere, striscioni, manifesti: Andria si tinge di azzurro ancora un volta. Il 2 settembre, infatti, il palasport di viale Germania ospita (con inizio alle 17.00) il triangolare di ginnastica ritmica femminile tra Italia, Francia e Spagna. Un appuntamento molto importante per la squadra allenata da Emanuela Maccarani che dal 18 al 24 settembre mira a vincere i campionati europei dopo il titolo mondiale conquistato lo scorso anno a Baku in Azerbaijan. Tra le azzurre convocate c’è anche la pugliese Marinella Falca di Giovinazzo che con le altre atlete ha vinto l’argento alle olimpiadi di Atene. Con la pugliese ci saranno anche Elisa Blanchi, Elisa Santoni, Fabrizia D’Ottavio, Francesca Pasinetti, Matilde Spinelli.
“Si tratta di una squadra rinnovata e più giovane rispetto ad Atene – commenta il presidente regionale della Federazione ginnastica, Lorenzo Cellamare – restano però inalterate le proprie ambizioni di vittoria. Il test di Andria diventa un fondamentale banco di prova per Mosca. Le italiane affronteranno due nazionali di caratura leggermente inferiore ma non da sottovalutare. Con questa manifestazione la Puglia torna in primo piano nella ginnastica ritmica dopo due anni. Nel 2004, infatti, fu Molfetta che ospitò l’esibizione azzurra portando fortuna in vista delle Olimpiadi. Ora speriamo che anche la tappa di Andria sia beneaugurante per gli Europei”.
Ad organizzare l’evento le due associazioni andriesi “Corte Sveva” e “Polisportiva Gymnica Sveva” con il patrocinio della Federazione Ginnastica Italiana e del Comune di Andria. “La città torna ad ospitare un’iniziativa sportiva di livello internazionale – dice l’assessore allo Sport, Leonardo Lonigro – Sono sicuro che Andria risponderà alla grande facendo sentire il proprio calore alle ragazze della nazionale”. Massiccio l’impegno messo in campo dagli organizzatori che contano su un esercito di 200 ragazzi impegnati nella promozione dell’evento, nell’accoglimento delle nazionali e nella gestione del servizio d’ordine all’interno del Palasport.
A dare maggiore spessore all’appuntamento del 2 settembre anche un’iniziativa benefica. L’ingresso al “Tri Nations” è assolutamente gratuito ma c’è la raccolta fondi a favore del “Telefono Azzurro”. Per questo motivo, è assicurata la presenza dell’attore Ivan Bassi, testimonial del noto ente che tutela i più piccoli. A presentare la serata ci sarà Angela Sozio, la show girl barese, personaggio del Grande Fratello di qualche anno fa.