Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è aperta quest'oggi la World Cup di Trampolino Elastico, in scena a Coimbra, in Portogallo, con le qualificazioni per le finali. La coppia azzurra del synchro, Samuele Patisso Colonna e Dario Aloi, ha chiuso al nono posto (totale 85.460) conquistando il pass grazie alla regola che vuole una sola coppia per nazione tra gli otto che accedono alla finale. Il primo esercizio dei due ginnasti della Milano 2000 è stato pulito e con un'ottima sincronia (41.360 punti); nel secondo, volutamente semplificato per non rischiare e aumentare le chance di accesso alla finale, hanno perso un po' di sincronia negli ultimi salti ma questo non ha impattato sulla qualificazione (44.100 punti). La finale del synchro è in programma domani dalle ore 15:00 locali (alle 16:00 in Italia).

Nel pomeriggio si è svolta la gara di qualificazione individuale maschile, anche se i due azzurri non sono riusciti a fare il bis e non hanno centrato la finale. Aloi, veterano classe 1989, ha chiuso in 19ª posizione (101.990 pt.) mentre Patisso Colonna, fresco campione italiano assoluto, si è piazzato un gradino sotto il compagno di società e nazionale (101.955 pt.). Entrambi penalizzati in tutte le voci per aver modificato il secondo esercizio dopo degli spostamenti che li avrebbero potuti portare all'interruzione. “Sono soddisfatto, la nostra – ha commentato Aloi al termine delle qualifiche - è una coppia nuova e ha funzionato abbastanza bene. Incrociamo le dita per la finale di domani! Per quanto riguarda l’individuale, nell’obbligatorio non mi sono espresso al massimo delle mie possibilità, mentre nel libero ho fatto un po’ di pasticci forse dovuti anche alla stanchezza di una giornata di gare infinita”. Soddisfatti i ragazzi e l'allenatore Luigi Meda, in Portogallo insieme all'ufficiale di gara, anche capodelegazione, Francesce Beltrami.

RISULTATI QUALIFICAZIONI