Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dal sito della Federazione Internazionale di Ginnastica

Moutier, 25/4/2005 - Lo scontro fra due “Grandi”, una interpretazione “Russo-Bulgara”.
“A mano a mano” tra due stili e con una storia tanto differente, per ogni paese, che un oceano li separa.
Le ginnaste russe e bulgare sono dotate, per natura e per istinto.
Di questo hanno dato prova monopolizzando le medaglie d’oro e d’argento dei due podi. Hanno dominato questa stagione dall’apertura, ma dovrebbero stare in guardia e… magari imparare qualche parola di italiano!
I - TA - LIA ! I - TA - LIA !
Le aspettavamo, ma non cosi' presto e, certamente, non cosi' vicine.
L’Italia e' senza dubbio la sorpresa della Coppa del Mondo di Nizhny Novgorod, evento che e' anche servito allo scopo di trovare la sincronia per l'apertura della stagione.
L’esecuzione del gruppo e delle sue allenatrici e' semplicemente straordinaria.
L’Italia ha raggiunto due volte il terzo posto e, nel contempo, ha confermato i progressi che gia' avevamo osservato ai Giochi Olimpici di Atene.
In futuro dovremo tener conto di queste cinque “signorine”.
Scorrendo la classifica l’Ukraina e la Cina devono ancora trovare la loro strada, mentre la Grecia si prepara per un ritorno sulle scene.

Philippe Silacci - FIG

Link

http://www.fig-gymnastics.com/index2.jsp?menu=disrg&@_TEMPLATE=15&@_ID=6027