Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

E ‘partito oggi dall’Aeroporto di Roma Fiumicino con il volo LH1841 delle 8:40 diretto a Monaco. Poi, da lì, il cambio per Dresda e la traversata in pullman fino alla città del Brandeburgo. Marco Lodadio è carico (a pallettoni) e non vede l’ora di testare la nuova routine agli anelli nella tappa di World Challenge Cup di Cottbus:“In questo momento sto lavorando sul cambio dell’esercizio– Fa sapere il talento dell’AS Civitavecchia poco prima di imbarcarsi per la Germania -, l’obiettivo è ridurre le penalità e migliorare l’esecuzione. Non ho avuto molto tempo per provarlo, quindi non è ancora al cento per cento delle sue potenzialità. Vediamo che succede. Se tutto va bene, la finale non dovrebbe essere a rischio. E’un gara difficile, una tappa strana. Veniamo tutti da un periodo impegnativo – dice il campione italiano assoluto agli anelli, riferendosi a sé e agli avversari -, io stesso non ho ancora scaricato del tutto dopo i Mondiali di Montreal, comunque darò il massimo". 

 

Foto: F.Tomasi/FGI