Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Seconda giornata di gara della tappa italiana di World Cup e del collegato Torneo Internazionale. Così come ieri, sempre presso l’astronave pesarese, le prime atlete impegnate sulla pedana sono state le ginnaste in competizione per l’8° International Tournament “Città di Pesaro”, oggi con il programma palla e clavette. Alexandra Agiurgiuculese (Ginnastica Udinese), Caterina Allovio (Armonia d’Abruzzo) e Milena Baldassarri (Ginnastica Fabriano) conquistano il bronzo nel concorso generale per team, bissando il risultato ottenuto in Coppa del Mondo a Lisbona il 18 marzo, con il totale sui quattro attrezzi di 97,267 punti (FU 31,717 – CE 30,983 – PA 32,717 – CV 31,433). Comanda la classifica All-around il gruppo giovanile della Russia con il complessivo di 98,383 (FU 33,133 – CE 33,083 – PA 31,350 - CV 32,167) davanti a quello della Bielorussia che mette insieme, invece, 96,951 punti (FU 32,334 – CE 32,250 – PA 31,484 – CV 29,850). Il secondo e terzo team azzurro in gara arrivano, rispettivamente, in 13ª e 14ª posizione con 88,335 e 88,200 punti su 32 Nazioni partecipanti. Alla premiazione sono intervenuti la Direttrice Tecnica dei piccoli attrezzi, prof.ssa Marina Piazza, Emanuela Agnolucci, giudice internazionale e componente della Giuria superiore nel Torneo Internazionale juniores “Città di Pesaro” e Filippo Colombo, vice presidente del COL Tursimo&Sport, nonché direttore dell’Adriatic Arena. Le azzurrine hanno condotto un’ottima gara con grinta e determinazione fin dalla prima giornata. La stella della Ginnastica Udinese, allenata da Magda Pigano, conquista tre finali su quattro a fune, cerchio e palla. Nella classifica di quest’ultima l’altra componente del primo team, Milena Baldassarri, allenata da Julieta Cantaluppi, si è piazzata in seconda posizione davanti alle atlete Bielorusse, Israeliane e Russe non rientrando, però, nelle finali di specialità per la regola di una ginnasta per Nazione. Alle clavette, invece, vedremo Caterina Allovio, seguita da Germana Germani nella palestra dell’Armonia d’Abruzzo, sfidare le altre sette finaliste. “Una bellissima soddisfazione – chiosa la DTN GR prof.ssa Marina Piazza al termine della premiazione – L’Italia ha fatto vedere un team fortissimo formato da tre atlete molto talentuose che hanno presentato esercizi belli e tecnicamente difficili apprezzati, non solo dal pubblico, ma anche dalle giudici – tra le quali era presente, in entrambe le giornate, Emanuela Maccarani impegnata alle difficoltà -. L’importante adesso è prendere questo risultato come un’ulteriore iniezione di fiducia per andare a competere agli Europei di Holon (Israele, 17 – 19 giugno 2016) con la convinzione nelle proprie capacità e possibilità”. Presenti oggi anche Daniela Delle Chiaie, membro del Comitato Tecnico Internazionale e il consigliere nazionale Fabio Gaggioli, nella veste di speaker. Ad impreziosire questa seconda giornata di gara ospiti internazionali come Natalia Kuzmina, Presidente del Comitato Tecnico GR della Federazione Internazionale, Heide Bruneder, Presidente del Comitato Tecnico GR dell’Unione Europea di Ginnastica e Morinari Watanabe, membro del Comitato Esecutivo della FIG.


 


Federico Calabrò

 

Allegati

Pesaro - 8° International Tournament: All-around Team ,Pesaro - 8° International Tournament: qualificazione cerchio,Pesaro - 8° International Tournament: qualificazione fune,Pesaro - 8° International Tournament: qualificazione clavette,Pesaro - 8° International Tournament: qualificazione palla