Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Notte prima degli esami. Sette ragazzine, ieri sera, hanno spento la luce delle loro stanzette all’Hotel Astrus di Mosca, per affrontare, oggi, uno degli esami più difficili della loro giovane vita. Sono divise a coppie. Vittoria Quoiani e Alessia Leone, che si spartiranno anche il posto in pedana con la teatina nei 5 cerchi odierni e la torinese, domani, ai nastri; Giulia Segatori invece dorme con Alessandra Naclerio, Serena Ottaviani con Siria Cella, mentre Sofia Raffaeli è in camera con, udite udite, Simona Villella, che ha voluto seguire le ex compagne, con le quali aveva vinto il bronzo all’Europeo di Baku. Toccherà all’individualista azzurra della Faber Fabriano rompere il ghiaccio con la fune, alle 13.45 locali (le 12.45 italiane), nel gruppo C con il pettorale numero 11, tra la ginnasta serba e quella estone. Nello stesso girone gareggiano anche Romania, Russia, Bulgaria, Francia e Ucraina, tanto per citare le Federazioni più accreditate. Alle 14.29 (un’ora prima per noi) Sofia ripasserà con la palla. Quattro le suddivisioni totali, 134 le ginnaste iscritte. Niente All-around, quindi si potrà scegliere se schierare da una a quattro ginnaste. Ad esempio, la Federazione di casa presenta un’atleta diversa per attrezzo – Anastasia Simakova, Sofya Agafonova, Lala Kramarenko e Dariia Sergaeva - la Raffaeli li farà tutti e quattro. C’è grande attesa per la quindicenne anconetana cresciuta da Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova nella fucina fabrianese. Il 2019 della marchigiana è iniziato tra squilli di trombe e inni di Mameli. Proprio a Mosca, in un torneo internazionale a gennaio, aveva conquistato tre piazze d’onore, poi il successo casalingo a Trofeo Città di Desio, l’exploit in trasferta a Corbeil Essonnes, in Francia, la conferma nel completo di Burgas in Bulgaria fino all’ultimo botto, a Baku, sulle rive del Caspio, dove ha collezionato ori e argenti, tra gli applausi azeri. Il mondiale juniores può essere un trampolino di lancio eccezionale per Sofia, più dell’Europeo di Guadalajara dello scorso anno dove ottenne la quarta piazza con il Team juniores (insieme a Torretti, Gherardi e Cantatore) e il quinto posto alle clavette. La Raffaeli, classe 2004, è riuscita anche a strappare due bronzi agli Assoluti di Torino, mettendosi in scia di Baldassarri, Agiurgiuculese e Russo, senza timori reverenziali, come se fosse già una senior. Oggi avrà la giudice italiana Emanuela Agnolucci al Referee e in esecuzione tecnica al nastro. Daniela Delle Chiaie invece siede in giuria superiore. Per quanto riguarda la Squadretta, l’esordio iridato è previsto alle 19.01 (le nostre 18.01) con i cinque cerchi. L’Italbaby sarà la settima formazione a scendere in pedana, su 33 squadre in tutto. Domani, stessa posizione nell’ordine di salita con i 5 nastri. Al termine del secondo esercizio verranno assegnate le medaglie dell’All-Around d’Insieme e quella della Team Competition, frutto della somma dei punteggi di squadra e individuali (2 + 4). "Questo campionato è una prova", ha dichiarato ai giornalisti il presidente del Comitato Tecnico Internazionale dei piccoli attrezzi, Natalia Kuzmina. "Se il livello tecnico sarà elevato, se l’evento riuscirà ad attrarre l’attenzione del pubblico, dei media, questo genere di competizioni saranno incluse stabilmente nel calendario FIG e si terranno una volta ogni due anni ". Al momento la partecipazione delle Federazioni è stata già da record. Numeri stratosferici che hanno fatto gridare al miracolo gli organizzatori. In Russia il Mondiale di Ritmica è trattato come quello di Calcio del 2018. L’Olympic Complex Luzhniki intitolato a Madam Viner è stato scartato un mese fa ed è un gioiello di impianto. Trasporti eccezionali, malgrado il traffico moscovita, accommodation in grattaceli di lusso. Insomma ci sarebbe molto da imparare da questo evento, soprattutto a livello manageriale, aspettando la prossima notte prima degli esami!

START LIST INDIVIDUALE

START LIST SQUADRE

COMPOSIZIONE SQUADRE

PROGRAMMA GARE E ALLENAMENTI

Dal nostro inviato David Ciaralli