Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Con gli junior si chiudono le prove podio del Campionato Europeo di Glasgow. Oggi gli azzurrini hanno preso confidenza con gli attrezzi sui quali saliranno venerdì per la fase di qualificazione, valida per decretare la classifica di squadra e quella All around. D’ora in poi c’è solo gara. Per quattro dei cinque ginnasti convocati dal Direttore Tecnico Nazionale Giuseppe Cocciaro, quello scozzese, è un vero e proprio esordio continentale. A calcare per la prima volta un palcoscenico UEG saranno Lay Giannini (Giovanile Ancona), Edoardo De Rosa (ASD Ares), Yumin Abbadini (Pro Carate) e Ares Federici (Pro Patria Bustese) mentre Nicolò Mozzato (Spes Mestre) è già alla sua seconda esperienza tra gli junior del Vecchio Continente. Il suo battesimo europeo avvenne nel 2016 a Berna con la squadra composta anche da Stefano Patron, Filippo Castellaro, Lorenzo Galli e Luca Lino Garza. Nel campionato svizzero l’Italbaby arrivò in sesta posizione dietro a Gran Bretagna, Russia, Svizzera, Francia e Germania. Ora, dopo due anni, le stesse nazioni si ritrovano in Scozia per disputare la 33ª edizione di una Rassegna spettacolare, dato anche la multidisciplinarietà dell’evento, il primo nel suo genere. La nostra rappresentativa giovanile è stata accompagnata nelle sei rotazioni previste nella terza suddivisione – la stessa in cui sono stati sorteggiati i colleghi più grandi – non solo dallo stesso DTN ma anche dal responsabile delle squadre nazionali Maurizio Allievi, dai tecnici Gianmatteo Centazzo e Riccardo Pallotta e dallo staff medico federale presente già dalla competizione femminile di settimana scorsa. Si sono detti tutti estremamente soddisfatti della prestazione odierna, adesso non ci resta che aspettare la fase preliminare (in programma venerdì 10 agosto dalle 10 alle 21.50, ore locali). Domani, invece, toccherà ai big di questa specialità fronteggiarsi a corpo libero, cavallo con maniglie, anelli, volteggio, parallele e sbarra. Su ogni attrezzo saliranno tre ginnasti e la somma dei loro punteggi darà la classifica di qualificazione alla finale a squadre di sabato mentre gli atleti con i migliori otto punteggi su ogni attrezzo strapperanno il pass per le finali di specialità di domenica. È tutto pronto, domani si inizia!

Foto ©Dario Ventre/FGI