Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Domani si disputano le finali a 24, maschili e femminili. Cominciano gli uomini alle 13.00 (diretta Rai Sport + HD dalle 13.45 alle 14.55, differita dalle 16.30 alle 17.30, ma tutto live in streaming su Rai Sport Web). Tra i migliori 24 del Vecchio Continente ci sono due azzurri. Ludovico Edalli e Nicolò Mozzato partiranno agli anelli, girando insieme all’olandese Casimir Schmidt, il bielorusso Andrey likhovitskiy, lo svizzero Christian Baumann e il finlandese Oskar Kirmes. La lotta per la medaglia d’oro sembra una questione privata della Russia. Il campione del Mondo Artur Dalaloyan - che nel 2017 a Cluj Napoca si vide soffiare il titolo europeo per pochi decimi da Oleg Vernaiev, l’ucraino, oro all-around uscente e impegnato qui a Stettino solo al cavallo con maniglie e a parallele pari – dovrà difendersi dall’assalto del connazionale Nikita Nagornyy. Da non sottovalutare però, soprattutto nella lotta per il podio, le chance dei due turchi, Onder e Arican, e del cipriota Georgiou, oltre naturalmente ai soliti britannici e all’armeno Davtyan. Intanto è lo stesso campione continentale al corpo libero Dominick Cunningham ad annunciare via social il suo forfait a causa di un infortunio al volteggio. “Mi sono perso in aria e sono atterrato con la gamba tesa – ha dichiarato il 23enne esploso lo scorso anno a Glasgow – Ho sentito talmente male da perdere quasi i sensi. Dai primi accertamenti sembrerebbe che i legamenti siano a posto”. Nella final eight al corpo libero di sabato dovrebbe entrare, quindi, il cagliaritano Nicola Bartolini che aveva chiuso le qualifiche prima riserva con il punteggio di 14.466. Le finali azzurre salgono così a sette con cinque ginnasti impegnati. Resta a guardare il solo Marco Sarrugerio che si è comunque distinto sia sul quadrato centrale, sia alle parallele pari.    

START LIST FINALE ALL AROUND MASCHILE