Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Presentata nella sala della Giunta Nazionale Coni al Foro Italico in Roma, la II^ edizione del progetto “Scuole aperte allo Sport” promosso ed organizzato dal CONI e dal MIUR in collaborazione con le Federazioni Sportive Nazionali. Ad illustrare i contenuti, che in buona parte ricalcano quelli della riuscitissima edizione sperimentale dello scorso anno, è stata la dott.ssa Teresa Zompetti, Dirigente dell’Ufficio Strategia e Responsabilità Sociale del Coni, coadiuvata dal Prof. Andro Ferrari con il supporto della segreteria guidata da Fabrizia Graziani. Tredici le discipline presenti al tavolo, per la Federazione Ginnastica d’Italia c’era il Vicepresidente Rosario Pitton su delega del Presidente, il cav. Gherardo Tecchi. Nel suo intervento il Prof. Pitton ha sottolineata la positiva ricaduta del progetto dello scorso anno su gran parte del territorio nazionale grazie ad una sessantina di nostri istruttori coordinati dalla Direttrice Tecnica Nazionale G.p.T. Emiliana Polini, e ai testimonial che si sono prestati per promuovere l’iniziativa dal forte valore educativo e sociale. Il progetto, interamente finanziato dal Coni, per l’anno scolastico 2018-2019 è destinato agli studenti di 150 / 200 Scuole Secondarie di I° grado di tutte le province italiane e darà l’opportunità a circa 50.000 ragazzi/e di conoscere e praticare gratuitamente 3 sport a scuola. Quest’anno, le Federazioni Ginnastica e Atletica Leggera si divideranno la totalità delle scuole per una “Settimana di Sport” in orario curriculare, 2 ore per ogni classe per un massimo di 15 classi, nella quale l’insegnante di Educazione Fisica sarà affiancato da un Tecnico Federale che abbia conseguito almeno il I° livello di formazione e preferibilmente in possesso di Diploma ISEF o Laurea in Scienze Motorie. A questa settimana faranno seguito i “Pomeriggi Sportivi” un pomeriggio a settimana per un massimo di 2 mesi, con corsi gratuiti per gruppi di massimo 20 alunni tenuti da un nostro tecnico nella palestra scolastica. Tutte le altre Federazioni Sportive Nazionali si divideranno le 150/200 scuole fra loro per le altre due discipline sportive previste per ogni singola scuola. Altra novità rispetto alla scorsa edizione è che, una volta individuate le Scuole da parte dei rispettivi Uffici Scolastici Regionali, fra quelle che si saranno candidate sull’apposita piattaforma mettendo a disposizione la propria palestra di pomeriggio, le scelte delle discipline sportive e dei periodi di svolgimento saranno fatte dagli Organismi Regionali per lo Sport a Scuola, dei quali fanno parte i Coordinatori Regionali di Educazione Fisica e Sportiva, i Presidenti Regionali del Coni e i Presidenti Regionali delle Federazioni Sportive interessate. Di certo, in ogni scuola, ci sarà la Ginnastica o l’Atletica Leggera, mentre gli altri sport ruoteranno.