Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Oggi, lunedì 12 marzo a Desio, presso l'Accademia Internazionale di Ginnastica Ritmica, Elena Karpushenko ha tenuto un master dal titolo: "Le difficoltà d’attrezzo: connessioni tra il lavoro del corpo e quello dell’attrezzo". L'allenatrice della Nazionale russa dei piccoli attrezzi - una fra le migliori tecniche a livello mondiale e coach personale della tre volte campionessa del Mondo Yana Kudryavtseva (la più giovane ginnasta iridata della storia della Ginnastica Ritmica) e di altre numerose atlete che hanno scritto le più belle pagine di questa disciplina - è stata invitata dalla Federazione Ginnastica d'Italia su proposta della direttrice tecnica nazionale Emanuela Maccarani. È stato il suo primo corso in Italia e le iscrizioni sono state numerosissime: ben 230 sono state le partecipanti provenienti da tutta Italia. Una collaborazione importante volta ad arricchire e implementare il bagaglio tecnico delle allenatrici presenti sul territorio nazionale.