Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’edizione 2017 della Ginnastica in Festa sta terminando ma le emozioni che ha regalato rimarranno indelebili nel cuore e nella mente di tutti. Nuova location e nuovi programmi tecnici le novità principali di quest’anno. Tuttavia nulla ha spaventato gli addetti ai lavori dell’imponente macchina organizzativa messa in piedi dalla Federazione Ginnastica d’Italia in collaborazione con la Pesaro Gym, società presieduta da Marco Cadeddu, aiutato da uno staff altamente qualificato e ormai rodato in questo tipo di organizzazione. Ieri sera presso il padiglione C1 della Fiera di Rimini si è svolto il consueto Gala della Gymnaestrada che, sotto la regia di Massimo Monticelli, ha sancito la fine della Festa. 15 Gruppi di varie regioni si sono susseguiti sulla pedana romagnola mostrando al pubblico un vero e proprio spettacolo teatrale. Costumi, coreografie, esercizi ginnici gli ingredienti fondamentali dello show offerto da Alegria, Magic Gym, Pisaurum, Pro Patria Bustese, Inside Wellness, Petrarca, Etruria, La Roccia, Fuori Quota, Victoria Fermo, Sangiovannese, Penisola Sorrentina, gruppo Sardegna e Sesto 76 Lisanza. Il popolo della Ginnastica per Tutti ha dimostrato, ancora una volta, come la passione, la dedizione, il duro lavoro e l’amore per lo sport possono unire in un un’unica grande famiglia un “popolo” intero. Ovazioni e applausi per tutte le performance da “Pinocchio” a “Il bullismo”, da “La violenza sulle donne” a “La creazione”, giusto per citarne alcuni. Tutti hanno lasciato a bocca aperta il pubblico e hanno colpito i presenti per la complessità del lavoro svolto, per le emozioni suscitate, per la spettacolarità e per la messa in scena. In tribuna autorità il numero uno della Ginnastica italiana, il cav. Gherardo Tecchi, accompagnato dai due vice presidenti Valter Peroni (vicario) e Rosario Pitton, dal consigliere federale Grazia Ciarlitto, dal Presidente del Comitato Regionale Sardegna FGI Stefania Soro, da Marco Borroni, il Brand Manager dello IEG (International Exibithion Group: la società, presieduta da Lorenzo Cagnoni, che gestisce il quartiere fieristico di Via Emilia) e dalla nostra campionessa azzurra Vanessa Ferrari, nelle vesti di madrina d’eccezione. 18mila sono stati gli atleti accompagnati dai rispettivi tecnici societari e dai parenti durante i dieci giorni dell’evento. 250 sono stati i giudici nazionali coordinati dai collaboratori dei Direttori Tecnici Nazionali di sezione e dai Referenti di Giuria (Giorgio Citton, Gioconda Raguso, Fulvio Traverso, Giovanni Innocenti, Alexia Agnani e Luciana De Corso) in accordo con Pietro Natalicchio. Una squadra di Segretari di gara è stata impiegata per l’intera manifestazione ed è stata diretta da Andrea Costarelli – Referente nazionale – e dal suo collaboratore Luca Quadraccia, coadiuvati costantemente da Silva Tecchi per ordini di lavoro, classifiche e orari di gara. Uno staff tecnico-logistico gestito da Giacomo Giardini si è occupato di tutti i campi gara presenti all’interno dei sei padiglioni utilizzati per la manifestazione. Le premiazioni giornaliere sono state organizzate in maniera impeccabile da Iliana Angeli e sono state presentate da Paolo Ricci, la voce storica della Ginnastica in Festa. Trasporti, sistemazione alberghiera, accrediti e volontari sono stati gestiti nei minimi particolari dallo staff del Comitato Organizzatore Pesaro Gym. Numerosi i grandi campioni che hanno varcato le porte della Fiera di Rimini in qualità di testimonial della FGI e che hanno impreziosito la kermesse grazie alla loro presenza e alle loro testimonianze. A sovraintendere questa squadra così affiatata il Team Manager della Sezione Ginnastica per Tutti Fabio Gaggioli, in collaborazione con la Direttrice Tecnica Nazionale Emiliana Polini. Non ci resta che salutarvi e darvi appuntamento al 2018 con la Festa della Ginnastica, non mancate!

Dal nostro inviato Federico Calabrò