Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sarrugerio vince al volteggio! Testa a testa tra Zurlini e Sborchia

Venticinque metri di rincorsa, quasi un battito d’ali prima di avventarsi sulla tavola roteare e stoppare l’uscita. Il salto migliore – anzi i due salti, visto che la finale al volteggio prevede di ripetere l’esercizio con una diversa routine - lo firma Marco Sarrugerio con il totale di 13.450. Dietro Umberto Zurlini e Davide Sborchia, entrambi a quota 13.425, saliti insieme sul secondo gradino del podio di specialità.

Classifica volteggio maschile: 
1. Marco Sarrugerio 13.450
2. Umberto Zurlini 13.425
2. Davide Sborchia 13.425
4. Roberto Marzocchi 13.250
5. Filippo Castellaro 13.175
6. Marco Lodadio 13.075 
7. Andrea Cingolani 13.050 
8. Gianmarco Di Cerbo 12.625

La nuova campionessa alla trave è Sara Berardinelli! Levantesi fa il bis a parallele pari.

Podio nuovo di zecca alla trave grazie agli exploit di Sara Berardinelli, Martina Basile e Alice D’Amato. Con 13.300, il talento dell’Adesso sport eredita la corona di Carlotta Ferlito (mancata qualificazione alla finale) e fa meglio di tutte, lasciandosi alle spalle - in corsa ad appena mezzo decimo di punto - una Basile d’argento con 13.250. La D’Amato chiude il podio a quota 12.600. Sugli staggi maschili Matteo Levantesi replica il successo del 2016 con 14.200, affiancato nelle premiazioni da Marco Sarrugerio e Carlo Macchini, rispettivamente secondo e terzo con 13.850 e 13.250.

Classifica Parallele pari:
1. Matteo Levantesi 14.200
2. Marco Sarrugerio 13.850
3. Carlo Macchini 13.250
4. Nico Mozzato 12.700
5. Stefano Patron 12.600
6. Ludovico Edalli 12.450
7. Filippo Castellaro 12.250
8. Marco Lodadio 11.600

 Classifica Trave:
1. Sara Berardinelli 13.300
2. Martina Basile 13.250
3. Alice D’Amato 12.600 
4. Sara Ricciardi 12.350
5. Benedetta Ciammarughi 11.900 
6. Elisa Iorio 11.500
7. Sidney Saturnino 11.000
8. Enus Mariani 10.700

Ludo non cede alla sbarra davanti a Negro e Giannini. Di  Mori, D'Amato e Basile le diagonali più belle!

Il riscatto per il quarto posto All-around di ieri per Ludovico Edalli arriva sul ferro della sbarra, dove il bustocco dell’Aeronautica sigla un 13.600 valido per il titolo di specialità 2017. Dietro i ginnasti emergenti della sezione Paolo Miguel Negro, con 12.850, e Lay Giannini, terzo con il personale di 12.800. Al corpo libero, Lara Mori - un argento sulla pedana centrale ad Ancona nel 2014 – archivia con 13.200 il podio insieme ad Asia D’Amato e Martina Basile, entrambe seconde a un decimo di distanza.

Classifica Sbarra:
1.Ludovico Edalli 13.600
2.Paolo M.Negro 12.850
3. Lay Giannini 12.800
4.Fabrizio Valle 12.650
5.Carlo Macchini 12.050
6.Matteo Levantesi 11.750
7.Lorenzo Galli 11.650
8.Filippo Castellaro 10.700

Classifica Corpo Libero femminile: 
1.Lara Mori 13.200
2.Asia D’Amato 13.100
2.Martina Basile 13.100
4.Noemi Linari 13.000
4.Desiree Carofiglio 13.000
6.Elisa Iorio 12.950
7.Carlotta Ferlito 12.900
8.Alice D’Amato 12.850