Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il nuovo che avanza e punta già al futuro. All’ombra delle grandi campionesse già affermate – vedi Lara Mori, Carlotta Ferlito e Martina Rizzelli impegnate nell’Universiade di Napoli – e dei nuovi talenti saliti alla ribalta come le Fate, c’è una nuova generazione che vuole diventare grande camminando a piccoli passi e sfidando le pari età di tutto il mondo. Le baby azzurre di ginnastica Artistica hanno iniziato questo percorso e continuano a mettersi alla prova a livello internazionale: il prossimo appuntamento coincide con la “Sainté Gym Cup”, match dedicato alla categoria junior che vedrà sfidarsi le rappresentative di Francia, Inghilterra, Svizzera, Germania e – appunto – Italia nel torneo in scena sabato 6 luglio a Saint Etienne in Francia. Giunta alla terza edizione, la competizione junior sarà un bel banco di prova in vista dell’European Youth Olympic Festival (EYOF) in programma dal 21 al 27 luglio a Baku in Azerbaijan. Sei le baby azzurre convocate dal Direttore Tecnico nazionale della femminile Enrico Casella per il torneo internazionale: si tratta di Angela Andreoli e Giorgia Leone (Brixia), Camilla Campagnaro (Audace), Manila Esposito (Ginnastica Civitavecchia), Micol Minotti (Centro Sport Bollate) e Chiara Vincenzi (Inside Wellness Gym) che verranno accompagnate dai tecnici Marco Campodonico e Monia Marazzi. La delegazione italiana, in partenza domani alla volta di Saint Etienne, sarà guidata da Arianna Alberton e completata dagli ufficiali di gara Linda Balugani e Sandra Fei oltre che dal fisioterapista Alessandro Cervati.