Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è appena conclusa la 15ª edizione dell’Austrian Future Cup, competizione internazionale riservata ai giovani ginnasti dell’Artistica maschile delle categorie Age Group 1, Age Group 2 ed Age Group 3. La gara prevedeva la competizione a squadre con il format del 4-4-3: quattro ginnasti in gara, tutti salgono sugli attrezzi ma vengono considerati i migliori tre esercizi. Dai punteggi singoli, invece, è scaturita la classifica All around individuale. In quella per team le due formazioni azzurre sono arrivate rispettivamente quinta e dodicesima. Lorenzo Bonicelli (Ghislanzoni Gal), Massimo Cerfogli (Milano Gym Lab), Jacopo Zuliani (Roma ’70) e Tiziano Perni (Ginnastica Civitavecchia) totalizzano 221.867 punti e si posizionano alle spalle di Nazioni di altissimo livello tecnico come il Canada, oro con 236.999, Russia, argento con 233.633 e Giappone, bronzo a quota 227.168. Ai piedi del podio austriaco, invece, la Gran Bretagna con un complessivo sui sei attrezzi di 225.568 punti. Leone Airaghi (Juventus Nova Melzo), Davide Oppizzio (Ginnastica meda), Gabriele Tisselli (Gymnastic Romagna) e Cristiano Raffa (Ginnastica Victoria Torino) invece mettono insieme 210.366 punti finendo alle spalle di: Australia (pt. 219.633), Canada (pt. 215.701), Scozia (pt. 214.400), Svizzera (pt. 213.903), Germania (pt. 211.998) e Ungheria (pt. 211.266). “È il secondo anno che la nazionale italiana partecipa a questa gara che ha un’importante concorrenza internazionale, utile per fare esperienza – ha affermato Nicola Costa, uno dei tecnici che ha accompagnato i ginnasti insieme ai colleghi Pamela Cauli, Leonardo Ferrante, Mauro Palascino e Alessandro Zanardi e agli ufficiali di gara Ferdinando Fedeli e Paolo Laghezza - Risultato di rilievo a livello individuale per Lorenzo Bonicelli. Il talento della Ghislanzoni, classe 2002, ha messo insieme 75.733 punti nel suo concorso generale posizionandosi al terzo posto dietro al canadese Evgeny Siminiuc (pt. 78.533) e al russo Vladislav Gudz (pt. 77.766). Buona la prova anche di Massimo Cerfogli che nell’Age Group 3 si posiziona al sesto posto con il complessivo di 72.634. Nel complessivo una buona prova di tutti considerano anche il loro esordio internazionale”.