Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Oggi, domenica 20 maggio, si è appena concluso l’incontro internazionale di Ginnastica Artistica maschile al Palaindoor di Padova. Per la prima volta nella città veneta si sono ritrovati gli atleti junior e senior della nazionale italiana e quelli della delegazione romena, tra le più forti del panorama mondiale. Per i senior – seguiti oggi da Paolo Pedrotti e Luigi Rocchini - si aggiudicano l’incontro gli azzurri di Giuseppe Cocciaro (Marco Lodadio, Tommaso De Vecchis, Matteo Levantesi, Stefano Patron, Andrea Russo e Marco Sarrugerio) con 249.400 punti, mentre la compagine balcanica chiude con un punteggio di 230.800. Nel concorso individuale dei big il podio è tutto tricolore. Sul gradino più alto troviamo Tommaso De Vecchis (Ginnastica Salerno) con il totale di 81.700, seguito da Andrea Russo (Ginnastica Civitavecchia) con 80.800 e da Marco Sarrugerio (Juventus Nova Melzo) con 80.450 punti. Il Direttore Tecnico Nazionale ha così potuto testare le condizioni della squadra maschile in vista dei Campionati Europei che avranno luogo a Glasgow, in Scozia, dal 9 al 12 agosto 2018. Anche sul fronte junior i nostri azzurrini – accompagnati in gara da Alberto Busnari e Andrea Massaro - impongono la propria supremazia sugli avversari romeni, secondi a quota 224.850. Yumin Abbadini, Edoardo De Rosa, Gianmaria Tosti, Fabrizio Valle, Giovanni Zillio e Umberto Zurlini totalizzano 229.900 punti. Anche l’all around di categoria è tutto italiano. L’oro, con 75.550 punti, viene vinto dal padrone di casa Giovanni Zillio (Corpo Libero Gymnastics Team). Argento per Umberto Zurlini (Panaro) con 74.850 punti. Bronzo per Edoardo De Rosa (Ares), a quota 74.800. A dare il benvenuto nel capoluogo veneto è stato il padrone di casa, il team manager di sezione Andrea Facci, che ha presentato gli sfidanti insieme a tutto lo staff della Corpo Libero Gymnastics Team, una macchina organizzativa ben collaudata che ha saputo organizzare l’evento nei minimi particolari, dalla scenografia all’allestimento del campo gara passando per il sistema dei punteggi gestiti dal referente nazionale Andrea Costarelli e dai suoi collaboratori. Presenti sugli spalti – riempiti in ogni ordine di posto - anche il numero uno della Federazione Ginnastica d’Italia, il cav. Gherardo Tecchi, il vice presidente vicario Valter Peroni, il consigliere nazionale Fedele Massimo Anglani, il numero uno del comitato regionale Veneto FGI Dario Martello, il referente delle attività internazionali Gianfranco Marzolla e il responsabile delle squadre nazionali Maurizio Allievi. Gli ufficiali di gara Antonio Zurlini, Massimiliano Villapiano, Uber Barbolini, Ferdinando Fedeli, Carmine Luppino e Paolo Laghezza sono stati presieduti da Fulvio Traverso, affiancato in giuria superiore da Diego Lazzarich. Infine non ha mancato di far sentire la propria presenza anche l’amministrazione locale rappresentata dall’Assessore allo sport del Comune di Padova l’avv. Diego Bonavina.

 Foto: ©Nico Pancot/FGI