Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è svolta stamani nella Sala Consiliare Giulio Marinozzi in piazza De Bosis a Roma la cerimonia di sottoscrizione della convenzione tra l’Universita’ di Roma Foro Italico e la Federazione Italiana Sport Equestri. L’accordo prevede l’istituzione di una Laurea triennale in Scienze Motorie con unità didattiche aggiuntive relative alle discipline sportive a cavallo, dedicata agli atleti F.I.S.E. di alto livello, con lezioni decentrate rispetto alla sede istituzionale. "Un progetto davvero molto interessante - ha dichiarato il vice Presidente Rosario Pitton nel suo intervento in rappresentanza del Presidente Tecchi- anche se nella Ginnastica non troverebbe una facile applicazione perché dovremmo avere almeno 20 ginnasti/e di interesse nazionale in età universitaria concentrati nella stessa accademia da mettere a disposizione dei Docenti della Facoltà romana". Particolarmente affezionato alla F.G.I. si è dimostrato Il Rettore Fabio Pigozzi nella replica, ricordando, agli inizi della sua carriera, la collaborazione con una società di Ginnastica Ritmica affiliata, e con il C.R. Lazio della Federazione allora retto da Alberto Mezzetti con Egle Abruzzini in proiezione tecnica internazionale. "Per la Ginnastica sarebbe tutto più semplice perché il corso di studi ordinario è molto prossimo alla disciplina che non abbisogna del co-protagonista, che nel nostro caso è il cavallo" - ha osservato l’Olimpionico di Tokyo 1964 Mauro Checcoli. Interessante, poi, l’ipotesi di collaborazione tra F.I.S.E. ed F.G.I. attraverso corsi di ginnastica acrobatica per cavalieri auspicata dal Presidente Nazionale degli Sport Equestri Marco Di Paola.